Salute: quanto tempo a settimana bisogna trascorrere nella natura?


A molti di noi piace  trascorrere del tempo nel verde  o al mare: ci aiuta a ridurre lo stress, ci fa sentire più rilassati e in armonia. Ma qual è la "dose" consigliata dagli esperti per stare in salute fisica e mentale? Un nuovo studio ce lo rivela.



Una ricerca condotta dall'Università di Exeter, pubblicata su Scientific Reports e finanziata dal NIHR, ha rilevato che le persone che trascorrono almeno 120 minuti nella natura alla settimana hanno maggiori probabilità di avere una buona salute e un benessere psicologico superiore rispetto a quelli che non lo fanno. Tali benefici non sono stati trovati per le persone che sono stati in ambienti naturali come parchi cittadini, boschi, parchi nazionali e spiagge per meno di 120 minuti a settimana.
Lo studio ha utilizzato dati provenienti da quasi 20.000 persone in Inghilterra e ha rilevato che non importa se i 120 minuti sono stati raggiunti in una singola visita o in più visite più brevi. Ha inoltre rilevato la soglia di 120 minuti applicata sia agli uomini che alle donne, agli anziani e ai giovani adulti, ai diversi gruppi professionali ed etnici, tra coloro che vivono in aree sia ricche che povere, e anche tra persone con malattie o disabilità di lunga durata.



Il dott. Mat White, della University of Exeter Medical School, che ha guidato lo studio, ha dichiarato: "È risaputo che fare una vita all'aria aperta in natura può essere un bene per la salute e il benessere delle persone, ma fino ad ora non siamo stati in grado di dire quanto tempo serve. La maggior parte delle visite alla natura in questa ricerca si è svolta a soli due chilometri da casa, quindi anche visitare gli spazi verdi urbani locali sembra essere una buona cosa. Si spera che due ore alla settimana siano un obiettivo realistico per molte persone, soprattutto considerando che può essere distribuito su un'intera settimana per ottenere il beneficio".
Vi sono prove crescenti del fatto che il semplice fatto di vivere in un quartiere più verde può essere utile per la salute, dal momento che si riduce l'inquinamento atmosferico. I dati per la ricerca attuale provengono dal Monitor of Engagement di Natural England Survey, il più grande studio al mondo che raccoglie dati sul contatto settimanale della gente con il mondo naturale.



Il co-autore della ricerca, il professor Terry Hartig dell'Università di Uppsala in Svezia ha dichiarato:
"Ci sono molte ragioni per cui trascorrere del tempo nella natura può essere benefico per la salute e il benessere, tra cui avere una prospettiva diversa sulle circostanze di vita, ridurre lo stress e godersi il tempo di qualità con amici e famiglia. Le scoperte attuali offrono un valido supporto agli operatori sanitari nel formulare raccomandazioni sul trascorrere del tempo nella natura per promuovere la salute e il benessere di base, simili alle linee guida per l'attività fisica settimanale".



Commenti