Combattere l'insonnia in modo naturale

Dormire fa bene al cervello, come confermano numerose ricerche scientifiche. Spesso però molti di noi sono alle prese, sera dopo sera, con il problema dell’insonnia. Girarsi e rigirarsi nel letto, tentare in tutti i modi di scivolare nel sonno, con gli occhi che spesso si aprono e l’ansia che aumenta. Qui darò alcuni consigli per un buon sonno. Naturalmente una sana ed equilibrata alimentazione, nonché una regolare attività fisica (da non svolgere però nelle ore serali) e l’utilizzo di tecniche antistress, contribuiscono a creare le giuste premesse per una buona e salutare dormita.





Alimenti e bevande sì
  • Consumare alimenti ricchi di magnesio: aglio, banane, mandorle, nocciole, pane di farro integrale, prugne secche, riso integrale, orzo mondo, tarassaco, spinaci;
  • Bere una tisana, prima di coricarsi, a base di lavanda, o tiglio, o passiflora. E’ utile anche una buona camomilla.
Alimenti e bevande no
  • Non mangiare alimenti di origine animale a cena;
  • Evitare: caffè, tè, guaranà, mate, carcadè, rosa canina, cioccolato, alcoolici, superalcoolici, zuccheri semplici e alcune verdure (patate, pomodori).
Altri accorgimenti...





  • Il pasto serale deve essere sobrio e formato da verdure crude, cereali e legumi;
  • Non svolgere attività impegnative nelle ore serali: evitare quindi attività fisiche energiche o uno studio troppo intenso e prolungato;
  • Evitare l'uso di tablet, cellulari, computer prima di andare a dormire: la luce blu proveniente dagli schermi inibisce la produzione di melatonina e compromette la qualità del sonno;
  • Fare un bagno rilassante in tarda serata, mettendo  da 4 a 10 gocce di olio essenziale di arancio amaro nell’acqua della vasca, possibilmente tiepida. Se non si ha la vasca si può utilizzare la doccia: in questo caso bisogna mettere 3-4 gocce dell'olio essenziale su un guanto di spugna bagnato e lentamente e delicatamente massaggiare così tutto il corpo;
  • Prepararsi alla sera un decotto di bucce di mela (rigorosamente biologica), facendo bollire le bucce da 3 a 6 minuti: si può bere caldo, ma anche freddo o tiepido.


Commenti