La barbabietola e le sue proprietà: prevenzione del cancro al colon... e molto altro

La barbabietola rossa è una pianta erbacea, la cui parte commestibile è costituita dalla radice ingrossata, dal tipico colore rosso-violaceo. E' ricca di acqua, di sali minerali e vitamine, tra cui la vitamina C, la A e le vitamine del gruppo B. Grazie alla presenza di queste ultime ed alla buona quantità di fosforo, la barbabietola esercita un'azione sedativa sul sistema nervoso. Altre proprietà degne di rilievo: migliora la funzionalità epatica, ha un'azione diuretica e disintossicante, inoltre possiede notevoli proprietà antiossidanti. 





Altre proprietà delle barbabietole
Nel 1983 l'International Journal of Cancer ha pubblicato il risultato di alcuni studi fatti in Grecia, che dimostravano le proprietà e gli effetti positivi che questo ortaggio poteva avere nei confronti del cancro al colon. E'  dimostrata l'efficacia della barbabietole e del suo succo  nel prevenire proprio tale tipo di cancro, ma anche le patologie cardiovascolari.
Ma le barbabietole non smettono di stupirci con le loro proprietà: secondo un nuovo studio degli scienziati della Wake Forest University, per esempio, bere succo di barbabietola e fare esercizio fisico prima di lavorare rende il cervello degli anziani molto più efficiente, rispecchiando le performance di un cervello più giovane.  La combinazione di succo di barbabietola con l'esercizio fisico fornisce molto più ossigeno al cervello e crea un ambiente eccellente per rafforzare la corteccia somatomotoria.






Sappiamo poi che la barbabietola è stata utilizzata fin dal Medioevo come trattamento per alcune problematiche del sangue. Anche qui ci viene d'aiuto la scienza: uno studio conclude che un bicchiere di succo di barbabietola al giorno è sufficiente per ridurre significativamente la pressione sanguigna nelle persone con pressione sanguigna alta.
Attenzione però: a causa dell'alto contenuto di acido ossalico se ne sconsiglia l'uso a chi soffre di calcolosi renale.






Uso
Si può consumare cotta al vapore oppure cruda. A me piace sia il suo succo, sia il dolce sapore che conferisce cruda alle insalate. Ottime anche le "patatine" di barbabietola fatte tagliando a fettine sottili l'ortaggio e mettendole quindi nell'essiccatore a 40°. Una delizia!
E a voi... come piacciono?


Commenti

  1. buona sera io li adoro crude con spremuta di limone . cotte sono troppo dolci. vorrei una informazione .ma chi ha il diabete li può consumare ? se si è meglio crude ?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Buongiorno, bisognerebbe valutare il caso specifico. In linea generale si possono utilizzare in modo limitato, meglio crude e seguite da un piatto proteico, come i legumi per esempio. Buona giornata!

      Elimina

Posta un commento

Se ti è piaciuto, lascia un commento