lunedì 23 luglio 2018

Mangiare carni trasformate è stato collegato a gravi problemi psichiatrici

Un'analisi di oltre 1.000 persone con e senza disturbi psichiatrici ha dimostrato che i nitrati - sostanze chimiche utilizzate per lavorare carni come carne secca, salame, hot dog e altri snack di carne processata - possono contribuire alla mania, uno stato d'animo patologico caratterizzato da iperattività, euforia e insonnia.
I risultati dello studio Johns Hopkins Medicine, che non è stato progettato per determinare la causa e l'effetto, sono stati pubblicati il ​​18 luglio 2018 in Molecular Psychiatry. In particolare, lo studio ha evidenziato che le persone ricoverate in ospedale per un episodio di mania avevano più di tre volte le probabilità di aver mangiato carne trattata con nitrati, rispetto a persone senza una storia di un grave disturbo psichiatrico.
Mentre un certo numero di fattori di rischio genetici e di altro tipo sono stati collegati agli episodi maniacali che caratterizzano il disturbo bipolare e che possono verificarsi in altre condizioni psichiatriche, questi fattori non sono stati comunque in grado di spiegare la causa di queste malattie mentali, e i ricercatori sono sempre più alla ricerca di fattori ambientali, come la dieta, che potrebbe giocare un ruolo importante.


I ricercatori affermano che il loro nuovo studio dimostra  che alcune diete, e potenzialmente le quantità e i tipi di batteri nell'intestino, possono contribuire alla mania e altri disturbi che colpiscono il cervello.
"Il lavoro futuro su questa associazione potrebbe portare a interventi dietetici per ridurre il rischio di episodi maniacali in coloro che hanno disturbo bipolare o che sono altrimenti vulnerabili alla mania", dice l'autore principale Robert Yolken, MD, Theodore e Vada Stanley Distinguished Professor of Neurovirologia in pediatria presso la Johns Hopkins University School of Medicine.
La mania, uno stato che comporta umore elevato, eccitazione  che dura da settimane a mesi, è generalmente presente nelle persone con disturbo bipolare, ma può verificarsi anche in coloro che soffrono di disturbo schizoaffettivo. Gli stati maniacali possono portare a comportamenti di assunzione di rischi pericolosi e possono includere il pensiero delirante e la maggior parte di coloro che ne sono affetti sperimentano più ricoveri nel corso della loro malattia psichiatrica. Il disturbo bipolare colpisce circa l'1 e il 3% della popolazione degli Stati Uniti e costa circa 25 miliardi di dollari all'anno in costi di assistenza sanitaria diretta, secondo uno studio del Journal of Affective Disorders.



Yolken,  esperto di malattie infettive, era originariamente interessato a sapere se l'esposizione a infezioni come i virus trasmessi attraverso il cibo potesse essere collegata a qualsiasi condizione psichiatrica. Tra il 2007 e il 2017, come parte di uno studio in corso, lui e colleghi hanno raccolto dati demografici, sanitari e dietetici su 1101 individui di età compresa tra i 18 ei 65 anni con e senza disturbi psichiatrici. Circa il 55% dei partecipanti erano donne e il 55% era caucasico, con il 36% che si identificava come afroamericano.
Quelli con disturbi psichiatrici sono stati reclutati da pazienti che ricevevano cure presso il Sheppard Pratt Health System di Baltimora. Gli individui senza storia di disturbi psichiatrici sono stati reclutati dagli annunci pubblicati presso le strutture sanitarie locali e le università della regione.
Uno studio delle loro registrazioni tra il 2007 e il 2017 ha mostrato che, inaspettatamente, tra le persone che erano state ricoverate per mania, una storia di consumo di carne prima del ricovero era circa 3,5 volte superiore rispetto al gruppo di persone senza un disturbo psichiatrico.



"Abbiamo esaminato un certo numero di diverse esposizioni dietetiche e la carne stagionata si è davvero distinta", dice Yolken.
I nitrati sono stati a lungo usati come conservanti nei prodotti a base di carne e sono stati precedentemente associati ad alcuni tumori e malattie neurodegenerative, quindi Yolken sospettava che potessero anche spiegare il legame con stati d'animo come la mania. Il sondaggio dietetico non chiedeva informazioni sulla frequenza o sul periodo di consumo di carne, quindi i ricercatori non sono stati in grado di trarre conclusioni su quanto esattamente il salume aumenti il rischio di mania, ma Yolken spera che studi futuri lo affronteranno. 

Nessun commento:

Posta un commento

Se ti è piaciuto l'articolo, lascia un commento

Cucina vegana e metodo Kousmine

Cucina vegana e metodo Kousmine
Cibo sano, naturale e gustoso. Con tante ricette!

Esci di testa... entra nel cuore

Esci di testa... entra nel cuore
Prendi la via del Risveglio e realizza te stesso

Dimagrisci con la Psicoalimentazione

Dimagrisci con la Psicoalimentazione
Un percorso in 7 passi per ritrovare l'equilibrio perduto

Donne sOle - Il libro

Donne sOle - Il libro
Per ritrovare se stesse ed affermare la propria presenza nel mondo