martedì 22 maggio 2018

L'obesità aumenta il rischio di 13 diversi tipi di tumore nei giovani

L'obesità può anche alterare la probabilità di sviluppare il cancro in giovane età più avanti nella vita
Un ricercatore della Case Western Reserve University ha raccolto prove da oltre 100 pubblicazioni per mostrare come l'obesità aumenti il ​​rischio di 13 diversi tumori nei giovani. La meta-analisi descrive come l'obesità ha spostato determinati tumori in gruppi di età più giovane e ha intensificato i meccanismi cellulari che promuovono le malattie.
Il cancro tipicamente associato agli anziani di età superiore ai 50 anni viene ora ritrovato con crescente frequenza nei giovani. Dei 20 tumori più comuni negli Stati Uniti, nove ora sono segnalati nei giovani. Nel 2016, quasi 1 su 10 nuovi casi di cancro al seno e 1 su 4 nuovi casi di cancro alla tiroide erano in giovani di età compresa tra i 20 ei 44 anni, secondo la recensione pubblicata su Obesity.
La nuova revisione descrive come l'obesità infantile "pandemica" promuova il cancro. Offre anche approcci per tracciare meglio e, auspicabilmente, evitare questa crisi della sanità pubblica.
I giovani con indice di massa corporea (BMI) oltre 30 hanno maggiori probabilità di incorrere in tumori maligni aggressivi, dice l'autore Nathan A. Berger,  professore di Medicina sperimentale; direttore del Centro per la scienza, la salute e la società; membro del Case Comprehensive Cancer Center; e professore di medicina, biochimica, oncologia e genetica alla Scuola di Medicina della Case Western Reserve University.
Secondo la sua opinione, l'obesità infantile può avere effetti duraturi che potrebbero portare a sviluppare cancro precocemente più avanti nell'età.


L'obesità può alterare in modo permanente la probabilità di sviluppare il cancro di un giovane. Anche dopo aver perso peso, il rischio di cancro rimane. Dice Berger: "Se sei obeso, sei ad alto rischio di cancro. Se perdi peso, migliora la prognosi e può ridurre il rischio, ma non scompare mai completamente. L'obesità causa cambiamenti nel DNA di una persona che possono accumularsi nel tempo. Questi cambiamenti includono  modificazioni epigenetiche  che aumentano il rischio di cancro e possono rimanere a lungo dopo la perdita di peso".
La revisione di Berger mostra che l'obesità accelera la progressione del cancro in diversi modi. Attiva fortemente il sistema immunitario per produrre sottoprodotti nocivi come il perossido e i radicali dell'ossigeno che mutano il DNA. L'obesità altera anche il metabolismo di una persona, incrementando il fattore di crescita e gli squilibri ormonali che aiutano le cellule tumorali a prosperare. Nell'intestino, l'obesità cambia il microbiota intestinale in modo tale da far dominare le specie che promuovono il tumore. Il reflusso acido negli individui obesi danneggia il loro esofago e aumenta il rischio di cancro esofageo.
La ricerca di Berger conferma che l'obesità promuove il cancro attraverso molteplici percorsi simultanei. "Anche se un percorso è bloccato con successo, il cancro indotto dall'obesità prende un'altra strada", ha detto.
Berger fornisce dati quantitativi e aneddotici che supportano un'associazione tra obesità precoce e tumori specifici. Cita uno studio su oltre 1,1 milioni di uomini israeliani rintracciati nel tempo. Coloro che erano sovrappeso in adolescenza (età 16-19) avevano un rischio 1,5 volte più alto di sviluppare il cancro al colon entro i 48 anni.
In un altro studio, ha detto Berger, è stato chiesto agli adulti di disegnare le proprie forme del corpo da 'adolescenti. "I pazienti che hanno disegnato un corpo rotondo avevano una maggiore incidenza di mieloma multiplo."
Tali prove aneddotiche suggeriscono effetti a lungo termine dell'obesità infantile, che Berger supporta con altre analisi. Gli adulti con una storia di obesità hanno il doppio delle probabilità di sviluppare mieloma multiplo. Berger ha detto che l'obesità può anche velocizzare i tempi di sviluppo del cancro, in parte riducendo il periodo tra la progressione del cancro da benigna a maligna. Questo è probabilmente un altro motivo per cui i tassi di cancro aggressivi stanno aumentando tra i giovani. Il mieloma multiplo è ora riportato nei giovani sotto i 45 anni, mentre storicamente l'età di picco di incidenza si era mantenuta stabile a 69 per decenni.


La revisione  è una delle prime a interessarsi specificamente a come l'obesità promuova la progressione di questi tumori nei giovani e include le raccomandazioni di Berger per interrompere il legame tra obesità e tumori giovanili.
Berger suggerisce di documentare i dati sulla salute, compreso l'indice di massa corporea, durante la vita di un paziente. Molti pazienti oncologici si presentano dopo una significativa perdita di peso, che potrebbe indurre i medici a trascurare i fattori legati all'obesità. Berger spera che un maggiore uso di cartelle cliniche elettroniche contribuirà alla creazione di database in grado di rilevare i modelli della perdita di peso, anche se si sono verificati decenni prima o sono stati confusi a causa di altri problemi di salute.
"Documentando caratteristiche come la dieta e l'ambiente di una persona obesa, potremmo essere in grado di ottenere un'indicazione di una possibile prognosi. Informazioni dettagliate sulla storia del peso di una persona potrebbero essere d'aiuto, così come le prime tecniche di screening del cancro su misura per i giovani. Ma -ha detto Berger - Il modo più efficace per ridurre lo sviluppo di questo problema è prevenire l'espansione della pandemia di obesità sia nei bambini che negli adulti".


Fonte: Case Western Reserve University
http://www.tecnichenuove.com/libri/dimagrisci-con-la-psicoalimentazione.html?acc=6512bd43d9caa6e02c990b0a82652dca

Nessun commento:

Posta un commento

Se ti è piaciuto l'articolo, lascia un commento

Cucina vegana e metodo Kousmine

Cucina vegana e metodo Kousmine
Cibo sano, naturale e gustoso. Con tante ricette!

Esci di testa... entra nel cuore

Esci di testa... entra nel cuore
Prendi la via del Risveglio e realizza te stesso

Dimagrisci con la Psicoalimentazione

Dimagrisci con la Psicoalimentazione
Un percorso in 7 passi per ritrovare l'equilibrio perduto

Donne sOle - Il libro

Donne sOle - Il libro
Per ritrovare se stesse ed affermare la propria presenza nel mondo