Andare in bicicletta può mantenerti giovane in molti modi

"I nostri risultati sfatano il presupposto che l'invecchiamento ci rende automaticamente più fragili"

Esercizi come il ciclismo possono frenare gli effetti dell'invecchiamento e mantenere le persone giovani, come ha scoperto un nuovo studio.
Le attività come andare in bicicletta regolarmente sembrano annullare l'ipotesi che diventiamo più fragili con l'invecchiamento, affermano gli autori della nuova ricerca.
Gli studi hanno confrontato i dati sui ciclisti dilettanti con adulti sani che non si allenavano regolarmente, scoprendo che quelli che stavano allenandosi sembravano conservare molte parti della loro salute.
I risultati hanno mostrato che i ciclisti hanno preservato la massa e la forza muscolare con l'età, mantenendo al contempo livelli stabili di grasso corporeo e colesterolo. Negli uomini, i livelli di testosterone sono rimasti alti.
Più sorprendentemente, gli effetti anti-invecchiamento del ciclismo sembravano estendersi al sistema immunitario.

Il  timo, che fabbrica le cellule immunitarie chiamate cellule T, normalmente inizia a ridursi dall'età di 20 anni. Ma si è visto che il timo dei ciclisti più anziani  generavano il maggior numero di cellule T rispetto a quelle dei giovani individui.
 Il professor Janet Lord, direttore dell'Istituto di Infiammazione e Invecchiamento presso l'Università di Birmingham, ha dichiarato: "Ippocrate nel 400 a.C. affermò che l'esercizio fisico è la migliore medicina dell'uomo, ma il suo messaggio è andato perduto nel tempo e noi siamo una società sempre più sedentaria. Tuttavia, è importante sottolineare che le nostre scoperte smascherano il presupposto che l'invecchiamento ci rende automaticamente più fragili. La nostra ricerca dimostra che ncoraggiare le persone a impegnarsi in attività fisica regolarmente per tutta la vita è una soluzione praticabile al problema che stiamo sì vivendo più a lungo, ma non in modo più sano".
I ciclisti maschi che partecipavano allo studio dovevano essere in grado di percorrere 100 km in meno di 6,5 ore mentre le donne dovevano percorrere 60 km in 5,5 ore.
Il gruppo che non si allenava era composto da 75 persone in buona salute di età compresa tra 57 e 80 anni e 55 giovani di età compresa tra 20 e 36 anni.
Il professor Stephen Harridge, direttore del Centro di scienze fisiologiche aerospaziali presso il King's College di Londra, ha dichiarato:
"I risultati sottolineano il fatto che i ciclisti non si allenano perché sono in buona salute, ma che sono in buona salute perchési sono esercitati per una gran parte della loro vita.
Ai loro corpi è stato permesso di invecchiare in modo ottimale, liberi dai problemi solitamente causati dall'inattività. Se si rimuovesse l'attività, la loro salute probabilmente si deteriorerebbe".

Fonte: Indipendent


http://psicoalimentazione.it/i-miei-libri.html

Commenti