martedì 29 dicembre 2015

La mia palestra outdoor

Mi piace condividere questo modo di fare attività sportiva, in modo che ciascuno trovi la sua motivazione. Molti infatti mi scrivono che non amano andare in palestra, altri che si iscrivono, ma poi non vanno (spendendo inutilmente dei soldi). Ora, a mio avviso utilizzare la palestra è un ottimo modo di prendersi cura di se stessi e dare al corpo quello che gli serve per mantenersi tonico ed agile nel tempo (oltre naturalmente a seguire una sana alimentazione), ma ci sono anche modalità alternative per chi predilige attività outdoor. Ecco quindi in sintesi il mio programma di oggi, martedì 29 dicembre... nella mia palestra!
25 minuti di cyclette :-)
Ho utilizzato questa "panca" per il push-up (3 serie da 15) ed ancora per i tricipiti, sedendomi davanti (con "la panca" alle mie spalle), appoggiandoci le mani sopra e tirandomi su utilizzando solo la forza delle braccia (3 serie da 15).


Con questi "manubri" ho eseguito l'esercizio delle estensioni verticali con manubrio (braccio singolo): 1- ho portato il braccia sopra la testa, con il manubrio e il braccio disteso 2- ho piegato il gomito, abbassando l'avambraccio dietro la testa con il gomito rivolto in avanti 3- sono tornata alla posizione iniziale, riportando il manubrio sopra la testa estendendo il braccio in alto (4 serie da 10)


 Con questo "bilanciere" ho allenato i bicipiti: in piedi, ho preso il "bilanciere" con i palmi delle mani rivolte verso l'esterno ed ho flesso gli avambracci verso l'alto, fin sotto il mento, tornando poi alla posizione iniziale.
3 serie di 20 ripetizioni.


Questo ramo ben ancorato a terra mi ha permesso di eseguire gli addominali: sdraiata a terra con le gambe piegate e i polpacci vicini alle cosce, ho posizionato i piedi in modo che fossero bloccati sotto il piccolo tronco. Con le mani dietro le orecchie ho, sollevato il busto verso le ginocchia, tornando poi lentamente nella posizione di partenza (3 serie di 30)



Il mare però mi stava invitando e ho camminato quindi in modo veloce in acqua per una decina di minuti.

Non sono mancati dei piacevoli incontri: cavalli e cavalieri :)
Anche durante i 25 minuti di "cyclette" del ritorno, all'interno della riserva forestale, ho incontrato due bellissimi daini adulti, seguiti da un cucciolo. Uno spettacolo!
In tutto sono stata un paio d'ore. Il "titolo" che darei oggi alla mia attività è "beach gym", ma il nome può cambiare a seconda del luogo: "garden gym", "park gym", "mountain gym", insomma, l'attività può essere fatta ovunque ci sia uno spazio aperto (anche un parco in città) ed in cui è possibile usufruire degli "attrezzi" a disposizione nella natura. 
Buona serata, amici. E mi raccomando, salutate la pigrizia e fate felice il vostro corpo (che vi ringrazierà, specialmente dopo i pranzi e le cene di Natale).



Nessun commento:

Posta un commento

Lascia un commento :-)

Cucina vegana e metodo Kousmine

Cucina vegana e metodo Kousmine
Cibo sano, naturale e gustoso. Con tante ricette!

Esci di testa... entra nel cuore

Esci di testa... entra nel cuore
Prendi la via del Risveglio e realizza te stesso

Dimagrisci con la Psicoalimentazione

Dimagrisci con la Psicoalimentazione
Un percorso in 7 passi per ritrovare l'equilibrio perduto

Donne sOle - Il libro

Donne sOle - Il libro
Per ritrovare se stesse ed affermare la propria presenza nel mondo